Bari & Dintorni

CoVID-19 fase 2, a Bari riapre la Bridgestone, la dirigenza nipponica dell’azienda “non possiamo più aspettare”

Dopo aver aperto gradualmente i vari stabilimenti in Spagna nelle città di Burgos, Bilbao e Puente San Miguel, in Russia a Ulyanovsk, la dirigenza giapponese annuncia l’apertura di altri stabilimenti in Belgio, in Francia e in Italia a Bari.

Con la riapertura di Bari la rete Emia di Briggestone risulta essere aperta in tutti i suoi punti strategici tranne che in India e Sudafrica.

La decisione di chiudere era stata presa dalla dirigenza per la forte riduzione di domanda degli pneumatici.

Ora sembra esserci un’inversione di tendenza molto significativa. Sempre la dirigenza nipponica fa sapere che sono aumentate le richieste di pneumatici e che non si può più aspettare “Poiché le esigenze delle aziende e dei clienti di Bridgestone stanno riprendendo a crescere, la società ha deciso di riavviare la produzione per garantire forniture adeguate. Salute e sicurezza dei dipendenti negli impianti riaperti rimangono una priorità assoluta per Bridgestone. Oltre al rigoroso rispetto delle linee guida e le raccomandazioni dei Centri Cdc, dell’Oms e delle normative dei Paesi in cui opera, Bridgestone ha messo in atto procedure e controlli per garantire separazione fisica e adeguata protezione del proprio personale”.