Italia

Esami di terza media, alunna non riesce a collegarsi con la commissione, il prof va a casa sua e le presta il cellulare

Per l’emergenza Covid-19 gli esami di terza media devono essere sostenuti a distanza. Molti studenti hanno riscontrato oggettive difficoltà a collegarsi in rete con i professori.

O la linea internet non idonea o il pc oramai obsoleto ha impedito agli studenti di potersi interfacciare con gli altri compagni di classe e con i docenti.

Qualcuno di questi alunni ha rischiato seriamente di non  poter sostenere l’esame. A Roma una 14 enne di originaria dell’Ecuador ha riscontrato non poche difficoltà nel connettersi il giorno dell’esame con il corpo docente.

La ragazzina doveva discutere della tesina, l’ultima prova dell’esame ma non era in grado di farlo perché non riusciva a connettersi.

La commissione, accortasi dell’inconveniente ha cercato invano di porre rimedio, fino a quando il professore di educazione fisica, Ferdinando Bonessio, ha deciso di recarsi a casa della ragazza al quartiere San Giorgio ad Acilia a Roma per prestarle il suo cellulare e così connettersi con il corpo docente e sostenere l’esame di terza media.

Il Professore Bonessio ha così raccontato l’accaduto: “La commissione aveva anche suggerito di provare a usare un’altra piattaforma ma qualche docente si era opposto per motivi puramente burocratici».