Nadia Toffa ricordata da Le Iene in una puntata speciale che mette i brividi

Nadia Toffa non c’è più da quasi un anno ma il suo ricordo è vivo nella mente e nel cuore di tutti quelli che l’hanno conosciuta.

Una ragazza energica, che sprizzava allegria e voglia d vivere da tutti i pori, una ragazza sempre indaffarata, sempre vigile e con un’attenzione speciale per i più deboli. Questa era Nadia Toffa nei racconti di chi l’ha conosciuta anche, se , purtroppo, per poco tempo .

Le Iene la ricordano in uno speciale

Le Iene e il suo ideatore hanno deciso di regalare al pubblico una puntata speciale che racconterà Nadia Toffa a chi l’ha conosciuta poco attraverso le voci di chi, invece l’ha frequentata.

Davide Parenti, il “papà delle Iene ha detto: “Credo che se Nadia ci vedesse fare quello che stiamo facendo si ammazzerebbe dalle risate . A un anno di distanza stiamo per farvi vedere qualcosa per cui non siamo assolutamente attrezzati, perché in questo speciale dedicato a Nadia parleranno tutte le persone che hanno lavorato con lei e che normalmente stanno dietro la telecamera. Questa cosa che ci costa moltissimo ma, come vedrete, la facciamo solo per lei”.

Nadia scoprì di aver un tumore al cervello nel mese di dicembre del 2017 e il 13 agosto del 2019 è morta dopo aver combattuto come una leonessa perché il suo attaccamento alla vita era grande.

Nadia e il ricordo degli amici

Max Ferrigno ha detto: “Non credo ci possa venire una cosa ugualmente bella se la riprovassimo altre mille volte e la cosa ancora più magica è che sono venute persone che Nadia non l’avevano mai nemmeno incrociata ma hanno capito che senza di loro, senza le loro conduzioni, senza i loro servizi, senza la loro storia, Nadia non sarebbe diventata quello che è stata”.

Il 13 agosto andrà in onda questa puntata per omaggiare e ricordare Nadia Toffa. Davide Parenti ha detto: “Ricostruiremo i dieci anni di Nadia da ‘iena’, dal primo servizio alle inchieste sull’Ilva di Taranto e sulla ‘terra dei fuochi’. La rivedremo a ‘Openspace’, la sua prima esperienza da conduttrice, in un talk con un’intuizione forte (…) Credo che, ovunque sia ora, guarderà lo speciale e si farà grandi risate quando vedrà in tv gli autori e i registi, persino i più timidi, gente che non c’era mai stata. Solo Nadia è riuscita a stanarli, a farli venire allo scoperto”.