breaking-news, Italia

Fitto attacca Berlusconi: “Forza Italia partito senza regole”

Fitto-attacca-Berlusconi-"Forza-Italia-partito-senza-regole"

Silvio Berlusconi sta passando una delle vacanze di Pasqua più travagliate della sua vita.

Il leader politico è in Sardegna con pochi intimi: con la sua compagna Francesca Pascale e con l’amministratrice straordinaria di Forza Italia, Maria Rosaria Rossi.

I pochi che hanno visto l’ex Cavaliere prima della sua breve vacanza in Sardegna dicono che Silvio Berlusconi era infuriato e molto deluso dagli ultimi sviluppi politici che stanno avvenendo in Forza Italia.

Silvio Berlusconi sta riflettendo sull’avvenire di Forza Italia e su come cercare di rifondarla.

Berlusconi si sente tradito ed il suo nemico principale in questi ultimi giorni è il suo ex delfino Raffaele Fitto.

Il cavaliere ha più volte ripetuto di essere stato l’artefice della nascita di Forza Italia che è nata dal nulla e che, per farla decollare, il proprietario di Mediaset è dovuto scendere in campo in prima persona ed inoltre ha sottoscritto fidejussioni per 119 milioni di euro.

Berlusconi non vorrebbe consegnare il suo partito nelle mani del suo principale nemico, Raffaele Fitto.

In Puglia, Forza Italia nelle prossime elezioni rischia seriamente di sparire dal panorama politico.


Dopo anni di egemonia, grazie anche alla forza polita di Raffaele Fitto, Forza Italia allo stato attuale tranne clamorosi dietrofront e accordi dell’ultima ora,  alle prossime elezioni regionali in Puglia potrebbe schierarsi da sola senza i suoi “pezzi da 90” e con la concreta possibilità di non raggiungere il quorum necessario per eleggere un consigliere.

Una situazione che non piace affatto a Silvio Berlusconi che, però, non intende cedere a Raffaele Fitto e per questo pensa che qualsiasi risultato Forza Italia ottenga alle regionali subito dopo dovrà ripartire la fondazione dello stesso partito.

Silvio Berlusconi pensa a nuovi dirigenti più giovani di quelli attuali ed inoltre a fare i modo che tutti i contestatori in primis Raffaele Fitto vadano fuori dal partito.

Un partito che non è escluso che possa anche chiamarsi in modo diverso da quello attuale.

Fitto dal suo canto “ha sparato a zero” contro Forza Italia dichiarando che è un partito senza regole e che non è possibile che nel secondo partito d’Italia si pensi che le liste per l’elezioni possano essere stilate da una sola persona, dalla senatrice nonché amministratrice del partito Maria Rosaria Rossi.

Berlusconi pensa, in risposta a Fitto, di candidare alla presidenza della regione Puglia una nemica storica dell’europarlamentare più suffragato alle ultime elezioni e cioè Adriana Poli Bortone.