Italia

Di Matteo sulla latitanza da 27 anni del boss Matteo Messina Denaro “Sulla sua latitanza ci sono coperture istituzionale e politiche”

 In una lunga intervista rilasciata al Tg2 Post il giudice del Csm Nino Di Matteo ha parlato anche della latitanza che dura da 27 anni del boss mafioso Matteo Messina Denaro.

Secondo il famoso giudice:  “Una latitanza così lunga come quella di Matteo Messina Denaro si può comprendere soltanto in funzione di coperture istituzionali e forse anche politiche”.

Di Matteo ha anche detto che:  “E’ gravissimo che, dopo 27 anni, lo Stato non riesca ad assicurare alla giustizia un soggetto condannato tra i principali ispiratori degli attentati del ’93 di Roma, Firenze e Milano che fecero temere al presidente Ciampi che fosse in atto un golpe”.

“Matteo Messina Denaro è certamente custode di segreti di quel periodo, di quella campagna stragista del 1993 che lo rendono in grado ancora di esercitare un potere di ricatto nei confronti delle istituzioni. Ecco perché sarebbe veramente un segnale bello se finalmente venisse rintracciato, arrestato”.